Sabato parliamo di Permacultura

by

permacultura

Scarica il volantino in formato PDF

Sabato pomeriggio parleremo di Permacultura con Maria Luisa Bisognin e cercheremo di capire come questa disciplina, nata in Australia una trentina di anni fa, può aiutarci a progettare un mondo felice e diverso da quello che conosciamo ora.

ATTENZIONE ALL’ORARIO!
Ci vediamo alle 15:00 per avere più tempo a disposizione.

Se volete leggere qualcosa in proposito prima dell’incontro vi consiglio questo articolo riepilogativo apparso su Terranauta e bastato proprio su un intervista a Maria Luisa.

Come avrete capito, nel corso di questa serie di incontri stiamo compiendo un viaggio che parte da un presente fin troppo critico e cerca di immaginare un futuro piacevole per tutti noi.

Alle radici dell’attività di Transizione si colloca proprio la Permacultura che è una potente disciplina di progettazione sostenibile e un grande sistema di riferimento per approcciare il sistema della vita nel micro e nel macro. Molte delle metodologie e delle idee che ispirano il movimento della Transizione sono mutuate in modo più o meno diretto dai principi da questa disciplina.

La Permacultura riesce ad essere contemporaneamente incredibilmente pratica e fortemente filosofica, spezzando molti dei vincoli che ci impediscono di scegliere altre direzioni rispetto a quelle che già conosciamo.

Tutto questo potrebbe apparirvi al momento un po’ nebuloso, ma credo che sarete piacevolmente sorpresi nello scoprire, attraverso i principi della Permacultura, come possa essere facile vedere e affrontare il mondo da prospettive diverse, più semplici, più sensate.

Vi lascio citando solo uno dei principi etici che danno origine alla disciplina:

LAVORA CON E NON CONTRO

Quasi banale vero? Eppure, se ci ragioniamo a fondo, incredibilmente rivoluzionario.

About these ads

Tag: , ,

6 Risposte to “Sabato parliamo di Permacultura”

  1. mario eliana lele Says:

    lavoriamo con
    siamo a favore di……….
    siamo per la pace e non contro la guerra
    grazie per il cammino che avetete intrapreso verso IL PIANETA VERDE

  2. Hit the road jack… « L’orto di carta Says:

    […] possono coltivare la cruna di un ago” come correlato all’incontro a Monteviglio con Maria Luisa Bisognin dell’Accademia Italiana di Permacultura… …io sarò quello nascosto sul fondo della sala con naso e baffi […]

  3. Cristiano Says:

    cari mario eliana e lele, grazie a voi ma se non andiamo tutti assieme il pianeta rimarrà piuttosto grigio, mi raccomando, venite anche voi… :-)

  4. rosanna Says:

    Sto ancora cascando dalle nuvole. Avevo aperto il sito per capirne di più ma sono riuscita solo a sentire che non avevo capito quasi niente. Eppure che cos’è una transition town vorrei arrivare a saperlo, come pure qualcosa di più della permacultura. Condivido l’approccio con e non contro, ma è ampio, così generale da sembrare solo una definizione… siate buoni, spiegatemelo meglio; ce la metterò tutta…

  5. Cristiano Says:

    Ciao Rosanna, se non lo hai ancora fatto potresti cominciare dal sito di Transition Italia (transitionitalia.it/) nel quale troverai abbastanza materiale per capire meglio di cosa si occupa questo movimento.

    Però tento una sintesi estrema: una Città di Transizione è una comunità che prende atto dello scenario critico in cui ci troviamo (esaurimento dei combustibili fossili + riscaldamento globale e crisi ambientale + crisi economico finanziaria) e si attiva per reagire con il fine di ridurre le conseguenze sgradevoli e progettare invece un futuro felice. Le esperienze condotte nel mondo fino ad ora sembrano dimostrare che a livello delle comunità si possa fare davvero tantissimo e, anche se non abbiamo certezze assolute, pensiamo possa valer la pena fare un tentativo piuttosto che attendere passivamente che le cose succedano.

    Poi se ci vediamo ne parliamo meglio… :-)

  6. Programma incontri Monteveglio 2009 « Transition Italia Says:

    […] Un altro modo i pensare il mondo: la permacultura Possiamo vivere in modo sostenibile riconoscendo finalmente di essere parte della natura? C’è un modo per riprogettare le nostre città e le nostre abitudini smettendo di distruggere l’ambiente? […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 320 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: