Al lavoro!

by

Ovviamente ieri abbiamo fatto mezzanotte. Però alla fine, dopo esserci chiariti le idee e aver cercato di capire meglio chi siamo, cosa facciamo e dove vogliamo andare abbiamo prodotto anche qualcosa di utile: abbiamo un piano!

Guardiamoci un film insieme

Visto che il problema del Picco del Petrolio è uno di quelli meno conosciuti dagli italiani, cominceremo un’attività di divulgazione utilizzando come strumento il pluripremiato film “A crude awakening” (l’edizione italiana è intitolata “The Oil Crash – Un futuro inquietante”).

Si tratta di un documentario scritto e diretto da Basil Gelpke e Ray Mc Cormack che fa un quadro piuttosto preciso e scientificamente corretto sulla situazione delle risorse petrolifere, sul futuro che ci aspetta e sull’importanza di trovare subito le soluzioni.

Una delle nostre prime attività sarà quindi quella di organizzare visioni private (gruppi di non più di 10/15 persone) di questo film fornendo poi l’occasione per ragionare sul problema e sulle soluzioni proposte dal movimento di Transizione.

Chi volesse organizzare una di queste visioni lasci un commento a questo post con indicazioni per contattarlo.

Questa specie di cineformum in forma intima (poche persone, magari amiche tra loro o conoscenti) ha dato ottimi risultati nelle iniziative inglesi perché in un’atmosfera rilassata e tra persone amiche è più facile interiorizzare i concetti e non si ha timore di fare domande, chiedere spiegazioni, proporre idee, fare battute, ecc.

Ovviamente non aspetteremo passivamente che qualcuno ci chiami, ci attiveremo anche per organizzare gli incontri stimolando la curiosità all’interno della comunità.

Facciamo le presentazioni

In questa prima fase cominceremo anche la tessitura delle reti di rapporti con tutte le realtà significative (sociali, commerciali, istituzionali) di Monteveglio. Cercheremo di presentarci e di spiegare brevemente quali sono le nostre finalità in modo che in un futuro molto prossimo si possa cominciare a collaborare.

Incontri di Transizione

Appena avremo la sensazione che si sia sviluppato un po’ di interesse, organizzeremo una nuova presentazione simile a quella che si è tenuta a fine luglio. Un incontro cioè in cui si racconta cos’è la Transizione e come dall’attuale situazione di crisi possa nascere un futuro bello e desiderabile grazie all’azione pratica e alla volontà delle persone e delle comunità.

Monteveglio Città di Transizione

Nel più breve tempo possibile vorremmo anche far nascere l’associazione Monteveglio Città di Transizione in modo da poter gestire tutte le attività in modo trasparente e da disporre di un “soggetto sociale” che possa intrattenere rapporti anche formali con “il resto del mondo”.

A questo proposito, invitiamo fin da ora tutti quelli che desiderino sostenere l’iniziativa a contattarci.

A cosa serve tutto questo?

Questa prima fase serve a coinvolgere il più ampio numero di persone possibile in modo da poter poi passare alla formazione di Gruppi di Lavoro che si occupino di progettare e poi mettere in pratica le attività di Transizione all’interno della comunità.

Normalmente i gruppi si dividono le aree di azione in base alle competenze e alle attitudini delle persone. Ad esempio a Totnes, la prima città di Transizione, sono attualmente attivi dieci gruppi:

  1. Edilizia e abitazioni
  2. Economia e sostentamento
  3. Educazione
  4. Energia
  5. Cibo
  6. Salute e benessere
  7. Cuore e anima
  8. Amministrazione locale
  9. Arti
  10. Trasporti
  11. Amministrazione e supporto

Ma la Transizione prevede che ogni comunità decida in autonomia quali gruppi formare e quindi saranno le decisioni e la creatività dei montevegliesi che decideranno di quali gruppi avremo bisogno.

In ogni caso, un passo alla volta.
Si comincia.

Annunci

Tag: , ,

3 Risposte to “Al lavoro!”

  1. Vuoi vedere un film con noi? « Monteveglio Città di Transizione Says:

    […] Maggiori informazioni su questa iniziativa. […]

  2. The Oil Crash al Parco Berlinguer « Monteveglio Città di Transizione Says:

    […] Oil Crash al Parco Berlinguer Questa sera il documentario sul petrolio è in visione privata ai volontari del Parco Berlinguer, un gruppo davvero attivo che […]

  3. Il viaggio a Torino « Io e la Transizione Says:

    […] vada abbandonato. Più lavoro sulla dinamica dei piccoli gruppi (ad esempio portando avanti l’attività con il documentario The Oil Crash nella mia comunità), più mi rendo conto di quanto sia valida e […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: