Le prime interviste

by

Il lavoro della Banca della Memoria è partito come previsto durante questo week end. Ecco a voi alcuni dei primi “coraggiosi” che hanno deciso di farsi intervistare.

Come immaginavo c’è davvero una miniera di ricordi preziosi nella quale immergersi, queste giornate sono servite a fare emergere le persone che conservano gran parte della memoria storica della comunità.

Il materiale raccolto sarà poi sistemato e montato per essere fruibile a tutti, per ora solo un assaggio di qualche fotogramma.

Renzo Ingrami (classe 1923) - Sindaco di Monteveglio dal '55 al '60

Renzo Ingrami (classe 1923) - Sindaco di Monteveglio dal '55 al '60

Renzo ha ricordato le difficoltà della sua vita da sindaco in un paese di contadini e braccianti dal quale partivano solo strade bianche.

Luigi Parmeggiani (classe 1927) - Mugnaio

Luigi Parmeggiani (classe 1927) - Mugnaio

Da Luigi, ad esempio, penso che dovrò passare almeno 3 giorni e 3 notti. Abbiamo già un appuntamento nel suo garage e credo che ne salteranno fuori ore di puro ritorno al passato.

Eliana Imovilli (classe 1933) - Farmacista

Eliana Imovilli (classe 1933) - Farmacista

Eliana è riuscita a vincere un’iniziale timidezza e si è messa a raccontare cose molto interessanti. È una fine cultrice del dialetto e ha spiegato l’usanza di fasciare i bambini come mummie, portando a testimonianza una fascia che ancora conserva.

Giuseppe Santi (classe 1939) - Libero Professionista

Giuseppe Santi (classe 1939) - Libero Professionista

Beppe ha ricordato la “stagione scistica” dei giovani montevegliesi che subito dopo la guerra si lanciavano dai pendii di S. Teodoro in improbabili gare e prodezze acrobatiche.

Ida Maria Parmeggiani (classe 1921) - Fornaia

Ida Maria Parmeggiani (classe 1921) - Fornaia

Ida Maria mi ha raccontato invece la sua ricetta per fare il ragù e del fatto che al forno lei faceva solo il pane, perché tutto il resto non le veniva bene…

Il primo insegnamento che ricevo da questo primo, piccolo esperimento è che una volta le persone facevano lavori sensati e comprensibili, molto vicini ai bisogni reali dell’essere umano (parla uno che per vivere fa il Direttore Creativo, mia nonna è morta senza aver mai capito cosa facessi veramente).

Il secondo è che questa attività di raccolta è bellissima e quindi faccio un appello: mi serve almeno un aiutante che venga con me a fare le interviste, e non sarebbe male che qualcuno in grado di fare montaggio video si manifestasse anche qui a Monteveglio (ho ricevuto offerte da Milano, Ferrara, Reggio Emilia ecc.).

Bello, mi sono divertito tanto, grazie a tutti.

Annunci

Tag: , ,

2 Risposte to “Le prime interviste”

  1. mauro Says:

    non conoscevo questa storia della banca della memoria, mi pare una bellissima idea, raccontare e farsi raccontare storie mi è sempre piaciuto molto…quale è stato la cosa che vi ha fatto partire? solo (come se fose poco!) un modo di coinvolgere gli anziani? che fine faranno questi racconti?
    e ultimo: io sono di trento, vi darei volentieri una mano, sono un insegnante di italiano, come posso aiutarvi?

    • Cristiano Says:

      Ciao Mauro, noi lo facciamo nell’ambito del movimento delle città di Transizione, serve a recuperare il legame con il passato, con l’esperienza, a riscoprire come si viveva prima della pervasività delle fonti fossili e a mille altre cose, ma sostanzialmente fa parte di un progetto molto più ampio (www.transitionitalia.it).

      Se vuoi aiutarci potresti pensare di far partire un’Iniziativa di Transizione dove vivi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: