Una ragione in più per avere un orto? La felicità.

by

Scarica il volantino in pdf

Proviamo a suggerire una motivazione in più a chi ancora, pur avendo lo spazio a disposizione, non ha un orto.

Supponiamo che tutti sappiano che un orto può contribuire a un netto miglioramento della nostra alimentazione. Le verdure coltivate in modo naturale (senza alcun uso di sostanze di sintesi), colte e consumate fresche garantiscono un apporto di fibre, micronutrienti e vitamine che davvero non ha prezzo. Gli effetti sulla nostra salute sono impagabili. È quasi impossibile trovare sul mercato alimenti simili (salvo fornirsi da agricoltori biologici locali con rifornimenti frequentissimi di verdura fresca).

Avere un orto produce anche un piccolo passo verso un sistema alimentare più sostenibile, aumenta la resilienza personale e della comuntià, ma soprattutto, rende felici.

Sì, questa è una scoperta recente di una disciplina relativamente nuova che si chiama ecopsicologia. Sempre più spesso infatti gli psicologi di tutto il mondo notano che nel mondo occidentale dilaga un malessere diffuso, un senso di infelicità di fondo, di incompiutezza delle persone.

Nell’indagare questo fenomeno ora si sta capendo che non deriva esclusivamente da cause personali o sociali, sembra che stiamo tutti soffrendo per la nostra totale disconnessione dall’ambiente che ci circonda e che, tutto sommato, rimane la nostra grande madre.

Anche le persone più razionali e materialiste, sembra proprio non possano fare a meno di un collegamento vitale con la natura profonda del mondo in cui ci siamo evoluti negli ultimi 6 milioni di anni. Siamo tutti consapevoli che stiamo facendo a pezzi il pianeta, distruggendo le risorse naturali, inquinando selvaggiamente. Lo sappiamo tutti, anche se forse non sembra, e gli studiosi della psiche umana ora ci dicono che questa consapevolezza finisce con il renderci infelici.

Ecco perché quando mettiamo in pratica qualcosa che ci riconnetta con la natura ci sentiamo subito meglio. Una passeggiata in un bosco, la visione di un bel paesaggio naturale, ci ricaricano istantaneamente. Chi prova a fare un orto spesso prova la stessa sensazione di compiutezza, come se qualcosa dentro gli dicesse che sta facendo una cosa giusta e buona.

Ecco quindi una ragione in più per essere con noi domenica a S. Teodoro.

Annunci

Tag: , , ,

4 Risposte to “Una ragione in più per avere un orto? La felicità.”

  1. Una ragione in più per avere un orto? La felicità. « Monteveglio Città di Transizione « L0cutus’s Blog Says:

    […] Una ragione in più per avere un orto? La felicità. « Monteveglio Città di Transizione 17 marzo 2010 l0cutus Lascia un commento Passa ai commenti via montevegliotransizione.wordpress.com […]

  2. cinzia ferrara Says:

    sarei molto interessata alle iniziative di autoaiuto per la realizzazione di un orto sinergico. abito a san cesario e da poco temto ho deciso di occuparmi di agricoltura, ho un’azienda agrigola in divenire e… tante idee. grazie se vorrete fornirmi informazioni. cinza

  3. cinzia ferrara Says:

    sarei molto interessata alle iniziative di autoaiuto per la realizzazione di un orto sinergico. abito a san cesario e da poco tempo ho deciso di occuparmi di agricoltura, ho un’azienda agricola in divenire e… tante idee. grazie se vorrete fornirmi informazioni. cinzia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: