Sfoglia emiliana con le Maestre.

by

E’ la maestria che distingue la Maestra.

Domenica Gabriella, Piera e Rina ci hanno insegnato ad impastare e a tirare la sfoglia emiliana.

3 uova, 300g di farina bianca e tanto olio di gomito (l’unico olio che non apporta calorie).

Dopo una brevissima introduzione ci siamo messi ai taglieri e abbiamo cominciato ad impastare, le nostre maestre passavano tra i tavoli con consigli, osservazioni e spesso prendevano “in mano” la situazione mostrando la corretta posizione delle mani e del corpo (sembra che per avere una sfoglia perfetta si debba sculettare). Dopo l’impasto, il mattarello, la prova più ardua. Tirare la sfoglia è un arte che si tramanda di generazione in generazione, ma anche noi che non abbiamo avuto nonne sfogline possiamo imparare, certo ci vuole molto esercizio, e non sempre viene perfetta, ci hanno insegnato che la sfoglia deve essere ovale (e non quadrata Ester!) di spessore uniforme in ogni suo punto e non deve avere imperfezioni (niente frammenti di guscio Ester!), ci hanno insegnato a tirarla, spostarla, asciugarla e trasportarla.

Per finire, dopo aver trasformato le nostre sfoglie in tagliatelle ne abbiamo cotto una buona parte, condite con burro e parmigiano e assaggiate sul posto.

Annunci

Una Risposta to “Sfoglia emiliana con le Maestre.”

  1. Cristiano Says:

    Ester ma che hai combinato 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: