Il respiro del pianeta

by

Grazie a Ugo Bardi che lo ha pubblicato sul suo Effetto Cassandra, ecco un bellissimo video del NOAA che rende facilmente comprensibile l’evoluzione della concentrazione di CO2 nell’atmosfera terrestre. Certi concetti, quando sono ben visualizzati, diventano subito più chiari e comprensibili.

Questo filmato mi pare molto utile perché concentra diversi quadri evolutivi facendo sì che “il problema” diventi molto più afferrabile anche per chi non ha una cultura specifica.

Da non perdere.

 

Tag: , ,

3 Risposte to “Il respiro del pianeta”

  1. Di Sacco Adolfo Says:

    L’analisi scientifica ci rende consapevoli e responsabili. Riuscirà l’uomo a superare il proprio egoismo? Non credo ma la collettività mi auguro di si.

  2. Mario95 Says:

    ho notato che dopo la caduta del muro e la dissoluzione dell’URSS la caoncentrazione di CO2 è cresciuta più lentamente

    • Cristiano Says:

      Beh… sembra proprio che le crisi traumatiche che coinvolgono l’economia siano una mano santa per la riduzione di emissioni… quindi la cosa avrebbe il suo senso.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: