Ci serve un mulino…

by

pane

Il lento e tenace lavoro degli Streccapogn, come forse già sapete, ha portato alla ricostruzione della filiera del grano, dal chicco al pane, si potrebbe dire. Ridendo e scherzando ci sono già 25 ettari di terreni in cui si producono varietà antiche per uso streccapugnesco, e i terreni disponibili probabilmente aumenteranno anche nel 2013.

Come sapete, il grano diventa farina, pane e prodotti da forno e il tutto circola contribuendo, in piccola parte, a modificare il nostro regime alimentare locale.

Perché un mulino?

Con l’aumento del numero di persone che si avvicinano all’alimentazione sostenibile, però, nasce la necessità di disporre di una macchina per la molitura più moderna di quella disponibile qui a Monteveglio, l’idea è di acquistarla in gruppo e ci si sta già lavorando.

Il piano non è ancora definito nel dettaglio, il supertecnico Attilio ha individuato l’oggetto da acquistare, ora si sta meditando sullo schema d’acquisto che si potrebbe mettere in piedi.

Probabilmente si può prevedere una partecipazione aperta in cui ogni interessato versa una quota all’Associazione per finanziare l’acquisto e il valore poi viene restituito nel tempo in forma di prodotto lavorato (farina, pane, verdure… da decidere). Se vi interessa partecipare, rimanete sintonizzati qui o sullo streccablog e avrete notizie al più presto.

Non solo grano

Nel frattempo avanza la filiera del suino ultrabiologico locale e felice (lo so, il fatto che poi a un certo punto ce lo mangiamo potrebbe non renderlo proprio felicissimo), ma fino a quel momento si tratta di un suino che vive una vita piena e sana e ci restituisce carne di una qualità praticamente impossibile da reperire sul mercato.

L’idea, in corso di sperimentazione (e realizzazione), è di formare piccolissimi allevamenti dove gli animali vivano in gruppetti e possano alimentarsi in parte “al pascolo” in parte con mangime di qualità reperito sempre nel territorio. Vediamo come evolve… i primi assaggi sono stati estremamente soddisfacenti.

Chi volesse godere con noi di queste varie meraviglie e delle verdure e degli altri prodotti be-folk prenda contatto con l’associazione.

Tag: , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: