Archive for the ‘appelli’ Category

Allerta meteo

giugno 12, 2014

meteo

Allora gente, lo so che è il fine settimana della Festa di Monteveglio, ma il meteo mette male, a partire da VENERDI’ (domani) avremmo temporali isolati che possono però dare origine a fenomeni molto intensi come nubifragi e trombe d’aria (il nostro amico Luca Lombroso ci sta tenendo aggiornati sulla situazione e lo ringraziamo molto).

Non è detto che accada proprio qui qualcosa di anormale, e speriamo non accada né qui né altrove, ma ormai avrete capito che il meteo non è più quello a cui siamo abituati, bisogna abituarsi a tenere su la guardia.

In gioco c’è sempre più energia e le probabilità che i fenomeni diventino più intensi aumentano. Aumenta il rischio di vento forte, di nubifragio, di grandine violenta, ecc.

Quindi non sottovalutate le situazioni, ricordatevi che un allagamento può arrivare anche in pochi minuti creando danni e pericoli. E che un temporale potrebbe non essere solo un temporale ma qualcosa di più grande e intenso.

Nei prossimi giorni evitate le escursioni, state lontani da fiumi e torrenti e non fidatevi dei momenti di schiarita che potrebbero alternarsi alle piogge. Proteggete cose e attrezzature che potrebbero subire danni, fate attenzione ai bambini e alle persone con scarsa mobilità.

SABATO e DOMENICA

La giornata di sabato dovrebbe essere la più critica, ma per quanto si può analizzare ora le condizioni instabili  potrebbero protrarsi fino a martedì. Sabato e domenica si avrà anche bora che interesserà ovviamente con maggiore intensità le zone costiere.

Siamo attenti e abituiamoci al clima che cambia!

Annunci

Milioni di sfollati e a nessuno interessa…

maggio 27, 2014

Balcani_1

SOS BALCANI!

Ieri sera c’è stata una riunione al centro sociale di Ponte Samoggia per analizzare meglio la situazione gravissima delle popolazioni alluvionate in Bosnia, Croazia e altre zone vicinissime a noi.

SITUAZIONE

È evidente che ci sono centinaia di migliaia di persone sfollate e nei luoghi colpiti non esistono sistemi di protezione civile e assistenza paragonabili ai nostri. Nonostante la gravità dell’evento e l’immensa necessità di aiuti le informazioni sono poche, la maggior parte delle persone in Italia non ha una percezione della situazione, la macchina degli aiuti internazionali sembra ferma (la protezione civile italiana pare non sia nemmeno partita).

serbia_1

AZIONI IMMEDIATE

Con i presenti di ieri sera si è pensato di costituire un comitato locale che coordini la capacità di aiuto della Valsamoggia e dintorni, chiedendo anche il patrocinio al comune. Abbiamo identificato due canali sicuri attraverso cui mandare soldi e pensiamo che la cosa più concreta sia, per il momento, agire in questo modo. L’invio di materiali ha una serie di complicazioni logistiche che vanno prima risolte.

Considerate che i nostri euro là hanno un bel peso, quindi anche piccole cifre fanno una interessante differenza. Potete subito cominciare a donare con certezza che i soldi vadano a buon fine a:

OXFAM ITALIA

(Si può donare anche in modo periodico tramite RID senza costo dell’operazione, un modo molto solido di aiutare nel tempo perché l’emergenza durerà a lungo, personalmente ho fatto così)

—-

Adottando e Tuzlanska Amica
BANCA POPOLARE DELL’ EMILIA ROMAGNA Ag. 16 BO
INT: ADOTTANDO BOLOGNA ONLUS
IBAN: IT 70 R 05387 02416 000001181586
Causale: Emergenza alluvione Bosnia

SERBIA-FLOOD-WEATHER

COMITATO SOS BALCANI

I singoli o le associazioni che volessero far parte del comitato, anche solo come presenza simbolica e di solidarietà, sono pregati di contattare al più presto Tanja Drincic Minic per segnalare la volontà di aderire. Sarebbe bello che Valsamoggia mandasse un forte segnale di solidarietà e riuscisse a raccogliere un po’ di aiuti concreti, sarà sempre una goccia nel mare, ma il mare è fatto di gocce.

Probabilmente sarà attivata una mailing list e un apposito gruppo fb per mantenersi in contatto e informati. Per il momento potete fare riferimento a questo Gruppo Facebook.

Comunque cercheremo di postare anche qui gli aggiornamenti.

Strade in Transizione: si parte!

dicembre 4, 2013

sit_logo

Ok gente, si parte, possiamo aprire il progetto e da domani vedrete in circolazione i volantini. Qui trovate il sito e il volantino dedicati a questa operazione pilota (poi se le cose andassero bene magari sarà trasformato per accogliere le attività che speriamo si avvieranno in tante altre comunità in giro per l’Italia).

CI SERVE UNA MANO

Abbiamo però molto bisogno di tutti voi per coinvolgere la comunità di Monteveglio e creare i gruppi che seguiranno il percorso di Strade in Transizione. Dateci una mano a spargere la voce in modo capillare o, ancora meglio, diventate voi stessi promotori di un gruppo nella vostra strada. Purtroppo per la sperimentazione abbiamo tempi stretti e dobbiamo correre, quindi davvero ci servirà un grande aiuto.

COME CI POTETE AIUTARE

Spargete la voce attraverso internet e i social network, ma soprattutto nel mondo reale, vorremmo raggiungere anche quelle persone che hanno difficoltà a muoversi tra informatica e nuove tecnologie, quindi serve il passaparola di casa in casa, bar in bar, strada in strada.

INVITATE GLI AMICI AGLI INCONTRI INFORMATIVI

Abbiamo previsto due incontri informativi (ovvero è lo stesso incontro che viene replicato in due giorni e orari differenti) per spiegare meglio alle persone interessate come funziona questo progetto. Si terranno a San Teodoro, nella sala del Consorzio Vini, il giorno 17:00 dicembre alle ore 20:30 e il 19 dicembre alle 18:00.

È un’ottima occasione per capire meglio, conoscere altre persone interessate e magari iscriversi direttamente al progetto. Ci si può ovviamente registrare anche via internet semplicemente compilando questo modulo.

DOMANI AL MERCATO

Nelle prossime settimane cercheremo di essere al mercato di Monteveglio dalle parti del banco degli Streccapogn in modo da poter fornire informazioni e iscrizioni assistite anche in quell’occasione.

PERCHÈ È IMPORTANTE

Questo test sarà in qualche modo sotto la lente del Ministero dell’Ambiente attraverso il CURSA (Consorzio Universitario per la Ricerca Socioeconomica e per l’Ambiente) che sostiene economicamente la sperimentazione. Se i risultati fossero favorevoli potrebbe aprire la strada per sperimentazioni e interventi su scala molto più ampia. L’idea è quella di identificare modalità per non lasciare i cittadini soli ad affrontare problemi complessi.

Molte delle iniziative europee che mirano alla sostenibilità hanno fallito proprio quando si trattava di far diventare azione quotidiana e capillarmente diffusa ciò che serve per uscire dall’immensa crisi ecologica che abbiamo prodotto.

È fondamentale che in tanti capiscano che i costi di questa crisi non li pagano le farfalline o qualche animaluccio raro e grazioso (sì ovviamente li pagano anche loro e spesso con l’estinzione), ma li paghiamo noi con gli effetti sulla economia.

La crisi che stiamo sperimentando in modo sempre più acuto è determinata dall’uso che abbiamo fatto delle risorse e dell’energia fino ad oggi, la “decarbonizzazione” del sistema economico è ormai semplicemente irrimandabile (Road Map UE 2050). Trovare percorsi che portino queste consapevolezze a ogni persona è prioritario, almeno tanto quanto fornire poi soluzioni realmente praticabili nell’immediato, nel medio e lungo periodo.

Strade in Transizione è uno strumento operativo che può contribuire a raggiungere questo obiettivo, per questo vogliamo sperimentarlo e se possibile migliorarlo assieme alle persone che parteciperanno al progetto.

Ok, si parte, vediamo come va…

Ricerca persona scomparsa

giugno 6, 2013

Scomparso

Genoveffa Poli

Sesso:F
Età:86 (al momento della scomparsa)
Corporatura:normale
Statura:162
Occhi:castani
Capelli: bianchi
Abbigliamento: giaccone verde, gonna, scarpe stringate, un foulard fantasia arancione in testa.
Segni particolari: Porta gli occhiali da vista con montatura in metallo e ha una grossa ciste sulla guancia destra.
Scomparso da: Castello di Serravalle (Bologna)
Data della scomparsa: 02/06/2013

Il 2 giugno è scomparsa nel Comune di Castello di Serravalle la Sig.ra POLI GENOVEFFA di anni 86. Sono in queste ore in corso le ricerche ad opera di Carabinieri e Protezione Civile.

Dalla mattina del 6 giugno 2013 sarà istituito, presso l’area antistante il cimitero di S. Apollinare-Castelletto, il Centro Operativo del piano provinciale di ricerca. Chi volesse prendere parte alle operazioni di ricerca, in qualità di volontario, potrà recarsi presso l’area indicata dalle ore 8.30.

Da lì verranno organizzate squadre di ricerca coordinate dalle forze dell’ordine/protezione civile. Per ulteriori informazioni si rimanda alla scheda predisposta dal programma Rai “Chi l’ha visto”. Chiunque possa avere informazioni utili alla ricerca potrà contattare la locale Stazione dei Carabinieri al n. 051/6704803.

—–
Rilanciata dalla newsletter del Comune di Monteveglio

English conversation club?

marzo 14, 2013

british-flag

Io e il perfido Paùri (nel senso che una ne pensa e cento ne fa), vorremmo provare a organizzare una specie di appuntamento settimanale per la conversazione in inglese con madrelingua. Quindi cerchiamo insegnanti (o anche solo persone) madrelingua che abitino qui nella valle e persone che avrebbero voglia di partecipare a incontri di questo tipo con una certa regolarità.

Vi chiederei di spargere la voce e di segnalare il vostro interesse, se troviamo un po’ di interesse poi vediamo come organizzare la logistica.

Fateci sapere (cristiano.bottone [at] gmail.com – andrea.pauri [at] gmail.com).

Occhiali per il Burkina

luglio 25, 2012

Ho un amico con il quale da tempo organizziamo “operazioni di soccorso” in Burkina Faso, prevalentemente abbiamo scavato pozzi per l’acqua potabile (questo è il sito della sua associazione).

Ora hanno scoperto un nuovo canale di aiuto, facile e geniale (già praticato anche da altre associazioni), fornire occhiali da vista a costo zero. In pratica si raccolgono qui occhiali per la miopia, di quelli che ogni buon miope conserva nei cassetti a prendere polvere. Di solito hanno montature passate di moda o una gradazione non più idonea, ma se catalogati con cura e forniti a chi ne ha bisogno cambiano la vita alla persona che li riceve.

Quindi, se avete occhiali da miope (montatura più lenti) li raccolgo volentieri. Il mio ufficio è a Monteveglio in via Matteotti 2/4. (sulla cassetta della posta potete leggere Luoghinoncomuni). Se non ci sono lasciatemeli pure davanti alla porta.

Degli ottici volontari penseranno poi a classificarli e a fornirli sul posto a chi ne ha bisogno.
Se fate girare l’informazione ne raccogliamo di più.

Grazie a tutti.

Aiutare le 5 Terre

ottobre 29, 2011

Rilancio questo appello di Davide Pinelli, siate generosi e considerate che con i cambiamenti climatici in corso il rischio di questi eventi è in aumento, una buona ragione per tornare prendersi grande cura del nostro territorio:

Ho ricevuto una richiesta di aiuto dai miei amici delle 5 terre. Come immagino saprete, c’è stata un’inondazione con conseguenze molto pesanti per due paesi delle cinque terre, Vernazza e Monterosso, provincia di La Spezia.

In attesa dei fondi che prima o poi arriveranno, hanno bisogno di risorse da spendere immediatamente per alleggerire la situazione della maggioranza della popolazione che non può muoversi di casa.

Non è una bufala e il conto corrente riportato nel messaggio è intestato all’Amministrazione Comunale di Monterosso, uno dei due paesi più colpiti, che sta facendo da collettore dei soccorsi.

Conto corrente bancario IBAN: IT64W0603049870000046275829
Intestato a: COMUNE DI MONTEROSSO AL MARE
causale: UN AIUTO PER MONTEROSSO E VERNAZZA

Se volete, potete contribuire anche con una somma piccola.

Appello: “Operazione Ringhiera”

agosto 31, 2011

Attenzione! Attenzione!

Alcuni genitori si sono offerti volontariamente di collaborare alla manutenzione della scuola e in accordo con il Comune di Monteveglio, sabato prossimo (il 3 settembre) scatta l'”Operazione Ringhiera”.

Si tratta di ridipingere la righiera della scuola primaria su via Collodi e sul lato di Piazza Libertà. Tutti gli aspiranti pittori possono convergere in Piazza alle ore 9:00 di sabato (tipo flash mob – ma se non sapete cos’è è lo stesso). Più siamo meno si lavora e più ci si diverte. Sono graditi anche bambini, curiosi e perditempo (basta che non disturbino gli operatori pennellanti).

Se pensate di partecipare, chiamate subito Mauro Mengoli (331 8814349) per confermargli la vostra presenza.

A vostro piacere portate bibite e generi di conforto, si sa che tra una pennellata e l’altra un sorso di tè freddo ci sta bene, ma anche una fettina di ciambella, due fette di salamino… insomma, avete capito come andrà a finire.

Il tutto è semplicemente meraviglioso e auto-organizzato, io faccio solo da ripetitore della notizia e voi fate altrettanto facendo girare la voce, grazie.

Il 26 marzo puliamo Monteveglio

marzo 8, 2011

Noi viviamo in questa valle, noi dobbiamo prendercene cura. Sabato 26 marzo gli amici di Strade Pulite hanno organizzato uno dei loro tradizionali raid di amorevole manutenzione del territorio. Tutti quelli che vorranno aiutare setacceranno prati, boschi e torrenti per cancellare le tracce del nostro vivere distratto (e a volte della nostra incuria).

Ci saranno quelli che hanno voglia di fare e ci saranno bambini e ragazzi. Questo territorio sarà la oro eredità, il capitale naturale su cui potranno contare nel futuro, quello da cui trarranno benessere e prosperità se sapranno accorgersi di quanto è importante e prezioso.

Tu vieni?

PS: Come sempre vi ricordo che più si mantiene pulito un territorio più difficile diventa sporcarlo, anche da parte di chi non ha attenzione a queste cose. Sono innumerevoli gli studi che lo dimostrano…

Torna Patrizia Gentilini

marzo 5, 2011

Scarica il volantino in pdf

Patrizia Gentilini torna dalle nostre parti, questa volta alla scuola Steineriana (via Morazzo 4/4 Casteldebole – Bologna) una nuova occasione per capire che stiamo rinunciando alla nostra salute e a quella dei nostri figli.

IDSE HA BISOGNO DI AIUTO!

Vi segnalo anche che la sua associazione (ISDE Italia) è in gravi difficoltà a proseguire il suo lavoro per mancanza di fondi, quindi, se andate, portatevi dietro qualcosa da lasciarle, o associatevi o fate semplicemente una donazione, basta un bonifico (io l’ho appena fatto):

conto corrente n° 33178
Intestato a Associazione Medici per l’Ambiente
ABI 05390 CAB 14100
IBAN    IT80X0539014100000000033178
Banca Etruria – Sede Centrale, Corso Italia 179 – Arezzo

Le attività di analisi che ISDE compie son infatti costose, servono esami di laboratorio per evidenziare le situazioni di inquinamento, serve tanto lavoro per fare emergere tutte le cose che non si vogliono far sapere perché “disturbano” il nostro concetto di crescita.

È una nostra responsabilità fare sì che il loro lavoro possa proseguire perché preziosissimo, unico, insostituibile, vi invito perciò a orientare subito un po’ della vostra energia economica verso di loro. Credo che sia ora concedesi questo tipo di lusso e soprattutto investire sul futuro dei nostri figli, un futuro di salute al posto di uno di malattia programmata.

E se non sapete di che sto parlando, andate a sentire quel che la Dottoressa Gentilini può raccontarvi, o guardatevi qui un po’ di materiale video.