Archive for the ‘approfondimenti’ Category

L’ultima chiamata a Monteveglio

aprile 23, 2014

Come forse sapete, Rai Storia manda in onda il documentario “Ultima Chiamata“, così si è pensato di guardarcelo assieme a S. Teodoro a Monteveglio (via Abbazia, 28). Chi vuole può raggiungerci dalle 20:00 in modo da poter parlare un po’ prima e un po’ dopo la visione.

Sappiamo che questo film ha un effetto molto intenso su chi conosce tutta la storia ed è molto utile per chi la conosce poco, o per nulla, ma se accompagnato da qualcuno che completa la visione con collegamenti al mondo reale… e io cercherò di aiutarvi in quello.

Se ne avete voglia, ci si vede domenica sera …

PS:
La visione (e comprensione) è fortemente consigliata a chiunque si candidi nel ruolo di amministratore pubblico alle prossime elezioni 😉

Alimentazione sostenibile

febbraio 18, 2014

ominidi

La serata dedicata al CIBO di Strade in Transizione (e aperta a tutto il pubblico) è stata spostata, a grande richiesta, a venerdì 21, sempre alle ore 20:30 sempre presso la sala SognoVeglio in piazza a Monteveglio.

Si parlerà di quello che mangiamo e di quello che dovremmo invece mangiare, dell’effetto che ha la nostra alimentazione sulla forma del mondo che ci circonda, la punta delle nostre forchette spiana le montagne e abbatte le foreste, prosciuga i laghi e modifica la composizione dell’atmosfera. Ancora più inquietante e poco conosciuta la relazione tra il cibo e l’energia.

Per i Gruppi di Strade in Transizione si tratta di un approfondimento rispetto a quanto stanno già analizzando attraverso il manuale e un’occasione per fare domande difficili e trovare soluzioni collettive da applicare sul nostro territorio.

Ci accompagna in questo viaggio Davide Bochicchio, transizionista, fondatore di Streccapogn e da sempre impegnato nella ricerca sulla sostenibilità e resilienza alimentare. Se volete qualche anticipazione potete dare un’occhiata qui sul blog di Monteveglio Città di Transizione e scaricare il decalogo dell’alimentazione sostenibile.

Clima: l’ultima sveglia…

settembre 27, 2013

wg1cover

Da questa mattina stiamo seguendo le notizie provenienti dall’IPCC relative al loro ultimo rapporto sulla situazione climatica. Grazie alla solerzia di Rupo trovate qui di seguito la traduzione di uno dei documenti chiave, ovvero il riassunto delle indicazioni destinate ai responsabili politici.

Una cosa sembra ora certa, dopo un’immane sforzo coordinato, la scienza sembra aver fatto quello che doveva fare definendo alcuni aspetti fondamentali del problema Riscaldamento Globale:

  1. È indubitabilmente in corso, il mondo si sta scaldando, fine delle discussioni
  2. È causato dalle attività umane con una certezza che supera ora il 95%*
  3. Il CO2 non è mai stato a questo livello da 800.000 anni
  4. Non possiamo usare tutte le riserve di energia fossile disponibili, le emissioni eccederebbero qualsiasi parametro di sicurezza
  5. Bisogna reagire, subito e massivamente

* Gli scienziati son personcine serie e non potendo produrre una prova sperimentale (non avendo un secondo pianeta identico alla terra su cui fare dei test) conservano sempre margini di sicurezza. Questo però non vale per i politici per i quali una certezza scientifica del 95% deve voler dire azione al 100%. Se un farmaco avesse il 10% di probabilità di produrre tumori lo vorremmo fuori dal mercato, le emissioni serra hanno una probabilità del 95% di ammazzarci tutti e non riusciamo a fare nulla.

Quindi ora tocca a noi, ai politici, agli imprenditori, ai cittadini, a tutti… non ci sono più scuse.

(more…)

Un incontro sull’acqua

giugno 21, 2013

AcquaMonte

Vi segnalo questo incontro a Monte San Pietro che vede la partecipazione di Luca Lombroso e dello sperimentatore agricolo Philippe Lemoussu che illustrerà alcune metodologie di coltivazione a che consentono di risparmiare acqua. Inoltre la presentazione dei progetti realizzati in Kenya dall’associazione “La nostra africa”.

Qui il volantino: Iniziativa acqua

Principi per lo statuto 3: resilienza

giugno 3, 2013

Dopo la spremitura di meningi di venerdì scorso, ecco (vedi sotto) l’ultima versione dei principi relativi ad “ambiente e risorse” da proporre per lo statuto di Valsamoggia. Il tema “resilienza”, visto che risulta sconosciuto ai più, non è certo semplice da affrontare.

Si tratta della capacità di un sistema di reagire ai cambiamenti, anche traumatici, a cui viene sottoposto riorganizzandosi in modo da non degenerare. Ma come si fa a diventare resilienti? Beh… ci sono una serie di aspetti che conosciamo e che possono essere curati in modo da muoversi verso la resilienza, e sono quelli che abbiamo provato a suggerire attraverso un apposito principio.

In passato, molti principi base della resilienza erano incorporati in modo abbastanza naturale nell’azione amministrativa (organizzativa) delle comunità. L’evoluzione sociale ed economica ha portato invece un progressivo abbandono di certi meccanismi e oggi viviamo in un sistema molto fragile e piuttosto lento ad adattarsi.

Nel filmato qui sopra chiunque può capire cosa vuol dire costruire un sistema non resiliente. Può anche stare in equilibrio fino a che sussistono certe condizioni (quindi si può anche dire che sia sostenibile), ma appena viene a mancare un elemento fondamentale: crolla. L’esibizione di Miyoko Shida ve lo mostra in modo spettacolare e affascinante e, mi raccomando, guardatelo fino in fondo, solo con l’ultimo gesto si capisce il concetto.

(more…)

Principi per lo statuto 2

maggio 28, 2013

Ecco gli aggiornamenti dell’incontro di venerdì scorso, abbiamo provato a raffinare un po’ gli articoli del Titolo “Territorio e Economia” e abbiamo fatto qualche riflessione preparatoria sul tema della partecipazione.

Ho cominciato anche a far circolare i testi per raccogliere idee fuori dal nostro piccolo gruppetto pseudocostituente (sentiti informalmente Balzani, Della Volpe, Zamagni) e da qui deriva il suggerimento di Stefano Zamagni di fare una riflessione sul concetto di “sussidiarietà circolare” (vedi sussidiarietà verticale e orizzontale in fondo al post). L’idea la potete sentire dallo stesso Zamagni nel filmato qui sopra e in quello qui sotto.

Ci si rivede venerdì così ci ragioniamo un po’.

Per il momento ecco il testo dopo l’ultima elaborazione. Abbiamo cercato di semplificare al massimo e di eliminare le ridondanze. I testi riportati in grigio sono quelli che non abbiamo ancora toccato, ma che andranno certamente sistemati.

(more…)

Principi per lo statuto di Valsamoggia

maggio 20, 2013

AssembleaCostituente

Dopo il primo incontro ci vediamo venerd’ 24 alle 20:45 sempre a S. Teodoro (parliamo di questo) per cominciare a lavorare sulle proposte da portare all’Assemblea Costituente.

Il clima della prima riunione dell’Assemblea (foto sopra) è stato incoraggiante, fortunatamente sembra ci sia la disponibilità di tutti a lavorare per la costruzione di uno statuto condiviso e anche quelli che in un primo tempo sembravano volerne stare fuori, sono ora parte del processo.

Mi pare un’ottima notizia, vediamo come procederà e nel frattempo proviamo a buttare giù qualche idea. Come avevo promesso nel nostro incontro precedente, ho preparato una traccia che ho fatto girare via email e riporto anche qui, così se qualcuno che legge ha qualche idea geniale…

Mi sono concentrato, per prima cosa, sul tema “ecologico”, poi procedo su quello della democrazia deliberativa e sulle nuove forme di collaborazione tra amministrazione e cittadini. A questo proposito mi ha fatto molto piacere sentire che in Assemblea è stato proposto Rodolfo Lewanski come membro del Comitato Scientifico, così come mi è dispiaciuto che nello stesso comitato non ci sia nessuno che possa maneggiare il tema delle risorse, un po’ un peccato.

Ecco la prima traccia…

(more…)

Energia fossile: picco nel 2020?

maggio 17, 2013

Da: Fossil and Nuclear Fuels - the Supply Outlook

Da: Fossil and Nuclear Fuels – the Supply Outlook

Non avevo ancora trovato il tempo di dare uno sguardo a questo studio  dell’Energy Watch Group e il grafico qui sopra sintetizza bene il senso del messaggio. Secondo questa analisi

According to our study, coal and gas production will reach their respective production peaks around 2020. The combined peak of all fossil fuels will occur a few years earlier than the peaking of coal and gas and will almost coincide with the beginning decline of oil production.

Secondo il nostro studio, le produzioni di carbone e gas raggiungeranno i rispettivi picchi attorno al 2020. I picchi combinati dei carburanti fossili avverranno qualche anno prima del picco di carbone e gas e coincideranno con l’inizio del declino della produzione di petrolio.

(more…)

Costituente Valsamoggia: ci vediamo?

aprile 29, 2013

Valsamoggia

Credo che la notizia abbia circolato un po’ e vorrei fare un primo incontro per raccogliere le idee. Se riesco invito anche qualche “esperto” che ci dia una mano.

Intanto proviamo a vedere quale data va meglio a tutti. Vi prego di andare a esprimere la vostra preferenza:

A presto.

Domani si acchiappano spifferi

gennaio 28, 2013

TermoAS

Mentre a Davos Nicolas Stern* riflette sui rischi del cambiamento climatico con le rassicuranti parole “È potenzialmente così pericoloso che dobbiamo agire con forza. Vogliamo giocare alla roulette russa con due proiettili nella pistola o con uno?”, noi proviamo a dare un piccolo seguito a questa urgenza.

Se vi interessa lasciare ai nostri figli un pianeta che possa ancora ospitarli. Se vi servono idee per tagliare bolletta, consumi e conseguente inquinamento.  Se volete capire dove vanno a finire i soldi che spendete per il riscaldamento delle vostre abitazioni…

Domani sera 29 gennaio 2013 alle 20:30 ci si vede a S. Teodoro, sala Consorzio Vini (Monteveglio, via Abbazia 28), per ragionare sui risultati del nostro primo raid AcchiappaSpifferi.

Un’occasione per indagare su come funzionano le nostre case quando si tratta di trattenere (in inverno) o respingere (in estate) il calore e vedere se è possibile migliorare le prestazioni e ridurre gli sprechi. Ci sono gesti che si fanno in un attimo e possono tagliare subito del 10% la vostra bolletta, ma soprattutto le emissioni nocive conseguenti.

Ci sono cose che potete fare da soli, cose che potremmo fare tutti assieme, insomma… parliamone!
Ci vediamo domani?

* Qui l’articolo del Guardian (in inglese)